giovedì 23 ottobre 2008

Momenti di Gloria

In futuro ognuno sarà famoso per 15 minuti"
(Andy Warhol)
"...tutti a parte Luridona Moranda..."
(Nina)
La signora Moranda continua con lo sciopero della fame (ingozzandosi di notte naturalmente!) e continuano sui suoi blog (si, perchè lo stesso post lo incolla su 40 blog diversi ma alla fine non si caga nessuno) i suoi deliri. E visto che sono una maestra del copia-incolla ecco che faccio un bel ctrl c+ ctrl v.

Avete notato che il piedofilo ha inventato un alter ego femminile? E tu come lo sai? L'ho notato per la mia attitudine all'analisi iconografica dei testi. In pratica io colgo l'immagine di insieme di uno scritto, così noto gli errori ricorrenti ogni tot lettere (caratteri digitati sulla tastiera), oppure nelle parole specifiche (è ignorante come una zappa). Infatti negli scritti dell'alter ego femminile compaiono i medesimi errori di ortografia, che appaiono in quelli del pedofilo. Ciò che dovrebbe preoccupare una persona che conosco, è l'attitudine reale del personaggio a "clonare" il modo di scrivere di altri, con tanto di emoticon e faccine in caratteri alfanumerici. Il suo compreso. L'anamnesi psicologica di questo personaggio lo inquadra in un meta programma istrionico compulsivo, chiaramente indicato dalla logorrea maniacale che lo rende illeggibile scribacchino e copia incollatore collezionista, la stessa mania che lo induce a scrive chilometri e chilometri di bugie, una dietro l'altra. Altro segno della compulsione istrionica è certamente l'attitudine ad interpretare molti personaggi contemporaneamente, come se egli fosse un clown ed anche tutti i nani dello spettacolo.
Io sono l'alter ego femminile di Maxifasso. No, non è una confessione. E' un altro dei deliri della signora Moranda. Una signora sana di mente (leggi con tono ironico) che si fa le domande da sola. "Avete notato che il piedofilo ha inventato un alter ego femminile? E tu come lo sai?" (e qui pensate ad una sessantenne che si immagina a parlare con le amiche del circolo del bridge che fanno finta di essere interessate alle sue parole)."L'ho notato per la mia attitudine all'analisi iconografica dei testi. In pratica io colgo l'immagine di insieme di uno scritto..." Mi vien da dire "mica cazzi" però siccome sono una signorina per bene mi limito a dire che se voleva darsi un tono non c'è riuscita.
Forse l'analisi iconografica del testo lo può fare nelle biblioteche vaticane, ma non con i miei testi. Io non ci metto neanche le faccine nei miei testi. Sempre sulla sua attitudine all'analisi iconografica dei testi posso chiederle se ha studiato al Cepu? Oppure ha scoperto di avere tale talento durante il corso per corrispondenza della scuola radio elettra? (lo so, faccio troppe domande!).
"...così noto gli errori ricorrenti ogni tot lettere (caratteri digitati sulla tastiera), oppure nelle parole specifiche (è ignorante come una zappa)" . Sugli errori ricorrenti ogni tot lettere oppure nelle parole specifiche le consiglio di rileggere i miei commenti sul post di Maxifasso. Sono certa che sono riuscita in primis a fare un discorso chiaro, coerente e corretto. Certo sbagliare è umano...mica mi vanto di esser perfetta come fa lei!
"Ciò che dovrebbe preoccupare una persona che conosco, è l'attitudine reale del personaggio a "clonare" il modo di scrivere di altri, con tanto di emoticon e faccine in caratteri alfanumerici." Gentile signora, ma dopo quante compresse di psicofarmaci ha visto tutto ciò?
"L'anamnesi psicologica di questo personaggio lo inquadra in un meta programma istrionico compulsivo"...ma cos'è? Mi gira adesso la diagnosi che le ha fatto il suo psicologo? Ha per caso anche una laurea in psicologia? In caso affermativo lei davvero mi stupisce! In caso negativo continuerò a considerarla come la considero più o meno adesso (e stia tranquilla che non è per niente bello essere considerata così come la considero io ora...).
"..bla bla bla inutile...lo rende illeggibile scribacchino e copia incollatore collezionista, la stessa mania che lo induce a scrive(RE) chilometri e chilometri di bugie, una dietro l'altra..."
Certo, lo ammetto scrivo un po' troppo ma almeno non scrivo cazzate come fa lei. Finora continuo a ripeterle che non mi ha dato un solo motivo valido per crederle e per non pensare che lei stia accusando un innocente.
"Altro segno della compulsione istrionica è certamente l'attitudine ad interpretare molti personaggi contemporaneamente, come se egli fosse un clown ed anche tutti i nani dello spettacolo." Stia tranquilla che qui, se c'è un fenomeno da baraccone è proprio lei. Almeno si faccia pagare il biglietto al fine di una vecchiaia più dignitosa.
Cordialmente.
Nina

Ps. Eh, antani, come se fosse antani anche per lei, ostantinato a malliti. la supercazzola con scappellamento.

1 commento:

Third Eye ha detto...

Lol, grande nina!!

Ma per te già sta nel gabbione?