giovedì 6 novembre 2008

Loredana Morandi denunZierà Andrea Camilleri per violazione art. 646 c.p.

Facendo una ricerca con Google, la nota finta giornalista nonchè spacciatrice di cazzate Loredana Morandi ha scoperto per caso che il notissimo scrittore italiano Andrea Camilleri è l'autore di un romanzo intitolato "Luna di Carta" (2005, Sellerio Editore) con protagonista il Commissario Montalbano. Ne da' notizia con prove provate (ritoccate con paint) la stessa Loredana Morandi nei suoi "almeno" 14 blog. La scoperta è avvenuta grazie all'estenuante attività di lurkatrice della signora Morandi del blog Dunadicacca. Subitaneo il comunicato stampa fasullo del Direttore de "Il Borghese":

LIBERTA' DI STAMPA UN PAR DE PALLE: ROMA, UNA GIORNALISTA DEL BORGHESE DENUNZIA CAMILLERI PER APPROPRIAZIONE INDEBITA DI NICKNAME

Una giornalista del periodico Il Borghese ha scoperto grazie a un blog bellissimo e pieno di perculamento che il noto scrittore Andrea Camilleri ha utilizzato come titolo di un suo libro del 2005 il nickname Lunadicarta appartenente alla collega Loredana Morandi già dal 2003. A renderlo noto e' il direttore del Borghese, il quale ha anche riferito che la giornalista ha denunZiato il Camilleri per appropriazione indebita di nickname (art. 646 c.p.). La Morandi ha inoltre segnalato quanto accaduto alle procure della Repubblica di Agrigento, Siracusa, Palermo, Messina, Acireale, Enna, Caltanisetta, Ragusa, Trapani, Lucca, Milano, Bergamo, immancabile Cagliari, Lecce, Bari, Rimini, Riccione, Genova, Domodossola, Como, Tivoli, Cattolica, Firenze, Siena, Napoli, Torino, Venezia, Verona, Imperia, Foggia, Campobasso, Ascoli Piceno, L'Aquila e Latina.
Sempre secondo quanto reso noto dal direttore, l'autore italiano avrebbe preso spunti dalla vita della collega e dai suoi perculatori per la stesura del libro.
Il tempo passa e la preoccupazione dell’età che avanza attanaglia Montalbano, che ogni mattina si sveglia con lo stesso pensiero inquietante: “Quando viene il giorno della morte…”. Per scacciarlo il commissario, vincendo la sua innata ritrosia nei confronti della tecnologia, è costretto a servirsi di un Grillo Parlante, che con il suo ripetitivo "Riprova e controlla" lo distragga dalle riflessioni della mente. Comincia così, con un Montalbano sempre più pensieroso e intimista, il romanzo di Andrea Camilleri.
Il riferimento alla giornalista è da mettere in relazione con l'inchiesta di Loredana Morandi pubblicata nel numero in edicola ''sull'uso delinquenziale e a scopi di commercio pedopornografico di calzini sporchi dopo la palestra".

2 commenti:

Third Eye ha detto...

Ma i calzini possono essere già pedoporno a prescindere dall'usufrutto?

E chi era la giornalista dell'articolo?

Di sicuro NON ella...

Dunadicacca ha detto...

Ebbene sì...proprio ELLA NELLA SUA INTERA E PUZZOLENTISSIMA PERSONA...