mercoledì 29 ottobre 2008

Va dove ti porta il cuore...

Loredana Morandi, benchè non sia una giornalista, collabora con la testata mensile de "Il Borghese"; ella stessa ne da notizia (gongolando sulla cosa) nel suo portale di Giustizia Quotidiana e accenna ad un suo "articolo" nel numero di novembre.
La testata, politicamente schierata alla destra conservatrice, a quanto pare ha una tiratura molto limitata e viene distribuita in alcune edicole di Roma. La direzione è affidata al signor Claudio Tedeschi che in data di ieri ha inviato alla signora Morandi un comunicato stampa nel quale esprime solidarietà per la "collega" (collega?...quindi anche con il signor Tedeschi si è spacciata per giornalista) e senza verificarne la veridicità parla (cit.) di "un telegramma contenente la Notizia Criminis alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tivoli, nei confronti di due sardi di Selargius, provincia di Cagliari. L'uno è il venditore di pornografia, l'altro il suo avvocato. L'influenza criminosa dei due è tale da istigare "giovani sbandati e con gravi carenze psicologiche" ad azioni simili."
Il signor Claudio Tedeschi è a conoscenza delle scorribande virtuali di Loredana Morandi? Si è interessato di sentire "l'altra campana" (in questo caso decine di campane) e verificarne l'esattezza o inesattezza della notizia? Oppure pur di avere qualcosa con cui riempire il giornale si è affidato ciecamente di chi, mentendo spudoratamente, l'ha "circuito" al fine di avere qualcosa da pubblicare in 30 blog con lo scopo di attirare patetiche attenzioni?
Lo sa Claudio Tedeschi che la signora Morandi è una banderuola pronta a vendersi "al primo che capita" in cambio di non so quali favori personali? Ieri Loredana Morandi conosciuta anche come AzzurraofBorg, sulle pagine di Yumeshima era pronta a votare Alessandra Borghese, esponente del PD (vantandone la conoscenza della famiglia). Oggi, pronta a scrivere su un mensile di Destra, solo per avere un po' di considerazione.
Mi meraviglia come al giorno d'oggi fare un'articolo per un giornale significhi buttare in prima pagina le parole della prima "comare di turno" senza verificarne l'esattezza al solo scopo di vendere qualche copia in più.
Confido nel buonsenso del signor Tedeschi, che possa portarlo ad esercitare il diritto ad una smentita di pari rilievo da parte delle persone offese e citate gratuitamente nell'articolo al fine di fare "del vero giornalismo". E se così non fosse ci sarebbe da chiedersi taaaaaaaaante cose....

[Stay tuned for more]

10 commenti:

Third Eye ha detto...

Se vendono tipo 3 copie e campano solo di finanziamenti pubblici all'editoria, un motivo ci sarà pure <_<...

Anonimo ha detto...

cretina.

http://img366.imageshack.us/
img366/3318/
mi0027a23102008censuratjx1.jpg

anon

Dunadicacca ha detto...

Benvenuta signora Morandi e grazie per essere passata!
Naturalmente spero che commenterà con qualcosa di più intelligente e pertinente quando le sue facoltà mentali saranno ristabilite.
In attesa...mi baci il culo!

Sarvan '70 ha detto...

La signora Loredana Morandi deve smettere di millantare il titolo, che non ha, di giornalista.
L'Ordine è al corrente del caso e
la pazienza non dura per sempre.

Sarvan '70
Torino

Dunadicacca ha detto...

Grazie Sarvan per il commento...solo una domanda: ma se sono al corrente perchè non intervengono?
Un saluto

Nina

maxifasso ha detto...

Bhe, se trova spazio su quei giornali, si denota la qualità bassa di quest'ultimi.

Sarvan '70 ha detto...

Buona domanda. Per il momento non sono intervenuti per la stessa ragione per cui di solito non intervengono in casi simili: non possono star dietro a tutti i mitomani che si spacciano per giornalisti (e sono tanti, anche se di solito non fanno troppi danni).
Però la signora Morandi di fatto usa l'Ordine per dare legittimità alle sue accuse, che sono gravissime e quasi certamente del tutto gratuite.
Posso quindi dirvi che se la signora voleva farsi notare c'è riuscita.
Era comunque già stata segnalata all'Ordine nel 2004 e in più di un'occasione nel 2005.
A quanto mi hanno raccontato, si è spacciata per giornalista (per la precisione, ha detto di essere la "professoressa Morandi, giornalista") anche dalle mie parti, in occasione di una manifestazione a Venaria Reale (2004).

Una domanda per il Comitato vittime della signora: avete redatto un dossier completo sulla vicenda? Avete contattato le sedi dell'Ordine dei giornalisti nelle vostre regioni di residenza?

Dunadicacca ha detto...

Sarvan il comitato si sta attivando per organizzare tutto nel migliore dei modi. Ti lasciato la mia mail trai commenti se sei interessato a sapere qualcosa in più.
Grazie ancora per i commenti.

Nina

Sarvan '70 ha detto...

Grazie del recapito.
A presto e complimenti per il blog.

Dunadicacca ha detto...

Grazie e ci sentiamo presto!

Nina